Una Cena al Buio

Un'esperienza sensoriale per imparare a vedere con gli altri sensi

 
By רוני כהן (רוני כהן, צלם) [CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons
 

 

Secondo il Rapporto sugli Handicap Visivi redatto dall'Istituto Mondiale della Sanità, approssimativamente 285 milioni di persone nel mondo soffrono di una qualche forma di handicap visivo. Di questi, 39 milioni presentano una forma di cecità completa, mentre 246 milioni sono gli ipovedenti.

LE CAUSE: Tra le cause principali degli handicap visivi ci sono malattie come la cataratta, il glaucoma, la degenerazione maculare senile, il distacco della retina, l'opacità della cornea e la cecità infantile. A queste cause primarie, in alcune regioni del terzo mondo si aggiungono anche malattie batteriche come il tracoma, o parassitarie come la cecità dei fiumi (oncocercosi), una patologia indotta dalla puntura di una mosca, endemica di alcune zone dell'Africa Occidentale e Centrale.

Nei paesi più industrializzati la cecità è prodotta da cause genetiche e dall'aumento dell'età media della vita, aumento che porta con sé la degenerazione selettiva degli organi più esposti all'ambiente esterno, come appunto gli organi visivi. Quindi la cecità (totale o parziale) deve essere affrontata oggi come una patologia che molti, nel corso della propria vita, si troveranno ad affrontare. 

IN ITALIAL'Istituto Regionale Rittmeyer per i Ciechi, è un istituto del Friuli Venezia Giulia che da un secolo si occupa degli handicap legati ai deficit visivi, offrendo ai suoi ospiti e ai pazienti un punto di riferimento per il superamento delle disabilità.

L'Istituto Rittmeyer è anche fortemente attivo nella comunicazione della cecità e da anni si rivolge alla popolazione vedente organizzando eventi per diffondere la cultura dell' accettazione delle diversità. Tra le sue iniziative più interessanti vi sono le Cene al Buio, cene in cui ospiti vedenti possono fare l'esperienza sensoriale consumando un pasto con tutti i sensi tranne la vista della vista.

Le Cene al Buio sono prenotabili contattando direttamente l'Istituto Rittmeyer.

 

Dati statistici tratti da: Global Data on Visual Impairments 2010, WHO

 
 
 

 
UN PROGETTO DI:
sissa
ricerca&medicina è un'iniziativa del progetto commHERE finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro (FP7).
commHerehorizonHealth