Silvia Giordani vincitrice del premio scientifico L'Oréal-Unesco 2012

Personaggio del Mese

 

Silvia Giordani, ricercatrice italiana già vincitrice di una borsa europea Marie Curie, ha ricevuto il 28 giugno 2012 presso la Royal Society di Londra il prestigioso premio della L'Oréal-UNESCO, l'Italia Fellowship Women in Science (Premio Italiano Donne nella Scienza) per il suo progetto di ricerca sulle nanotecnologie. Il premio L'Oréal le è stato conferito per il suo lavoro sulla sintesi, la caratterizzazione e l'applicazione di nuove nanoparticelle che svolgono funzioni chiave come "veicoli terapeutici intelligenti". Questa tecnologia potrebbe migliorare i metodi di diagnosi delle malattie, il loro trattamento e il loro monitoraggio.

 

Per Silvia Giordani i premi e riconoscimenti sono quasi una consuetudine. Nel 2007, ha ricevuto dall'Irlanda il prestigioso Premio PIYRA, 1.000.000 € a fondo perduto attribuito a giovani ricercatori che da tutto il mondo hanno intenzione di condurre i loro studi negli istituti di ricerca irlandesi.
In passato ha anche ricevuto due borse Marie Curie come un post-dottorato, una al Trinity College di Dublino, in Irlanda e l'altra all'Università di Trieste, Italia.

 

Silvia Giordani è ora docente di ricerca presso il Trinity College di Dublino.

 

Durante la sessione dedicata alle carriere scientifiche dell'ESOF 2012, congresso internazionale tenutosi recentemente a Dublino, Silvia Giordani ha raccontato la sua esperienza come Fellow Marie Curie, come scienziata e come promotrice di un programma italiano per la sensibilizzazione dei giovani alla scienza.

 

r&m l'ha intervistata per voi.

 
 
 

 
UN PROGETTO DI:
sissa
ricerca&medicina è un'iniziativa del progetto commHERE finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro (FP7).
commHerehorizonHealth